Al San Giovanni Battista recupero Covid con la Pet Therapy

26 Aprile 2021

Crescono le difficoltà motorie tra i pazienti post Covid. Il contatto con i cavalli può accorciare i tempi verso la normalità

Pet Therapy

La “Pet Therapy” (Animal-Assisted Therapy) terapia assistita con i cavalli viene utilizzata in pochi centri ospedalieri, uno tra questi, il San Giovanni Battista a Roma in zona Magliana, struttura dell’Ordine di Malta che al suo interno dispone di un maneggio con ben 5 cavalli utilizzati per i pazienti post Covid e con gravi difficoltà motorie e neurologiche.

“Stare alla natura e a contatto con gli animali è una sensazione che riporta velocemente alla normalità, ti senti felice – racconta Pietro Pavia 58 anni di Roma – il contatto con
la natura e con questi splendidi animali ti fa sentire vivo. Gli stessi esercizi potrebbero essere svolti anche in una palestra, ma il contatto con il cavallo ti rende felice, lui ti segue e ti
accompagna e durante tutta la terapia, si instaura un vero rapporto di amicizia”
.

“Il 90% circa dei pazienti post Covid da noi ricoverati – spiega Anna Paola Santaroni – Direttore Generale dell’Ospedale non è in grado di deambulare autonomamente, o anche più semplicemente di vestirsi o lavarsi da solo, per problematiche di profilo neuromuscolare reversibili. Dagli ultimi dati registrati, circa il 75-80% dei pazienti è affetto da un danno nervoso diffuso agli arti superiori o agli arti inferiori oppure localizzato a muscoli specifici (come per esempio la mano o i muscoli che muovono il piede) che impedisce l’autonomia nella vita di tutti i giorni”.

Pet Therapy